I primi passi verso la moto GP

I primi passi verso la moto GP

Nell’articolo precedente vi ho elencato 5 ottime ragioni per far guidare la minimoto a un bambino. Oggi vorrei parlarvi di una sesta ragione, altrettanto buona. In minimoto potete costruire le basi per poter correre un domani con una moto più grande, come la Ohvale o le 125, fino ad arrivare, perché no, alla moto GP.

Ogni pilota ha una sua crescita personale, ma tutti i piloti più conosciuti della moto GP, come ad esempio Valentino Rossi, Marco Simoncelli, Jorge Lorenzo, Marc Márquez, Daniel Pedrosa ed altri hanno cominciato nello stesso identico modo – con una minimoto.

Valentino Rossi

La minimoto di Valentino Rossi
La mini di Valentino

Valentino comincia con i go-kart, prendendo la licenza a soli 9 anni, ma passa presto alle minimoto, che al tempo non avevano ancora avuto lo sviluppo odierno. Prende la prima licenza come pilota del Moto Club Cattolica. Presso la pista Motorpark, a Cattolica, Valentino fa anche le sue prime esperienze e gare.

Marco Simoncelli

La minimoto di Marco Simoncelli
La mini di Marco

Anche il Sic comincia a correre (a 7 anni) con le minimoto sulla pista di Cattolica. A 12 e a 13 anni viene proclamato campione italiano. Nel 2000 gareggia per il titolo europeo conquistando la 2ª posizione. Uno tra i piloti più amati nel mondo motociclistico viene fortemente ricordato nella sua terra natia, dove dopo la sua scomparsa, nel 2012, il tracciato di Misano viene intitolato alla sua memoria. Ma Marco viene ricordato anche nel mondo delle minimoto con il Trofeo Minimoto “Marco Simoncelli”.

Marco Simoncelli sul podio - dal fotoarchivio Marco Simoncelli Fondazione
Marco Simoncelli sul podio – dal fotoarchivio Marco Simoncelli Fondazione

I tre spagnoli: Lorenzo, Márquez e Pedrosa

Jorge Lorenzo e Marc Márquez già da bambini (Lorenzo inizia a correre all’età di 4 anni, mentre Márquez all’età di 6 anni) intrecciano la loro passione per le minimoto con quella delle moto da cross. Daniel Pedrosa, invece, inizia la sua carriera in minimoto, ottenendo soprattutto nel 1998 buoni risultati.

Jorge Lorenzo sulla minimoto
Jorge Lorenzo sulla minimoto
Daniel Pedrosa sulla minimoto
Daniel Pedrosa sulla minimoto

La minimoto è un’ottima scuola di formazione

È vero che campioni si diventa da grandi, ma le basi e le nozioni fondamentali dell’agonismo si imparano fin da piccoli. Per questo le minimoto sono un’ottima scuola da dove iniziare. Qui si inizia a conoscere gli ingredienti principali di questo sport, la velocità, le curve, le traiettorie, la sfida ravvicinata in pista e i sorpassi.

La minimoto è sicuramente una colonna portante e una delle scuole migliori per i giovani piloti. È una scuola combattuta, serrata ed agguerrita. Pensando al loro futuro i giovani piloti si preparano a fare il grande salto, passando da un piccolo missile ad un vero e proprio razzo come la Moto 3 o la Yamaha R3 con in più l’esperienza giusta.

Valentino Rossi firma autografi nel suo Ranch
Valentino Rossi firma autografi nel suo Ranch

(Questa è la traduzione dell’articolo pubblicato in lingua slovena l’8 marzo 2021 sul sito della rivista Študent.)