Minimoto Open campionato nazionale sloveno a Vransko 2021 – o in una parola PERSEVERANZA

Minimoto Open campionato nazionale sloveno a Vransko 2021 – o in una parola PERSEVERANZA

Il 28 e 29 agosto 2021 si è svolto il campionato nazionale di minimoto a Vransko. Questa volta il programma è stato intenso poiché i nostri impegni sono raddoppiati: abbiamo svolto due round in due giorni. Il fitto programma si è complicato ulteriormente con l’instabilità del tempo e l’intricata situazione, ma procediamo per gradi…

Le prove libere di venerdì

Questa volta, al Centro di guida sicura di Vransko, si è svolta anche la gara FIM MiniGP Alpe Adria. Per questa ragione abbiamo condiviso il paddock con piloti italiani, cechi, slovacchi, ungheresi e polacchi. È stato interessante ascoltare la parlantina straniera e vedere volti nuovi, confrontarsi con loro e condividere le proprie esperienze.

Prove libere a Vransko
Prove libere.

Sabato, giornata nefasta

Il sabato è stato un giorno agitato. Al mattino c’erano le prove libere e le qualifiche. La giornata è iniziata bene, ma ben presto si sono presentati i primi problemi. Ho dovuto terminare le qualifiche già dopo il terzo giro perché il mio motore si è rotto. Ero arrabbiato, triste, amareggiato. Nonostante abbia compiuto solo tre giri, ho terminato le qualifiche al secondo posto. In quel momento però non sembrava più fattibile correre nemmeno una gara.

Fortunatamente, i piloti sono anche uomini di cuore. Gašper Lenko mi ha prestato la sua moto di scorta. La prima gara sono quindi andato in pista con una moto che non avevo mai guidato, ma con la volontà e la voglia di concludere bene. Ho guidato abbastanza bene, ero terzo, ma a tre giri dalla fine c’è stata una fumata bianca – anche questo motore si è fermato.

Molte persone si sarebbero arrese, ma io no. A venire in mio aiuto questa volta è stato Valter Poropat, con il suo motore di scorta. Adesso la moto era molto più facile da guidare, ma il destino non ha ancora finito di giocare con me. A causa di un guasto alla frizione ho concluso la gara al terzo posto, felice però di aver perseverato nel mio intento di correre nonostante tutto.

Dopo la fine di questo round ho ricevuto la notifica di ricorso. Uno dei corridori ha fatto ricorso perché Gašper Lenko in G1, prima del giro di riscaldamento, ha avviato il mio motore che si è spento. Ripeto, la moto non era mia ed era estremamente difficile da avviare, per questo motivo Gašper è venuto subito in mio aiuto. Io lo chiamo spirito sportivo e gli sono grato per il suo aiuto. Altri hanno approfittato di questa gentilezza per squalificarmi. Che dire… forse solo che sarebbe bello se i piloti vincessero in pista e non sulla carta. A quanto pare qualcuno ha così paura di me che secondo lui questo è l’unico modo per battermi…

Qualifiche minimoto Open a Vransko 2021
Qualifiche.

La domenica in bilico

La domenica sin dal risveglio si è dimostrata una giornata uggiosa. Nuvole, pioggerellina, facce lunghe dappertutto. Già di prima mattina eravamo preparati per una giornata nuova e intensa. La prima cosa da sistemare era la frizione. Questo si è rivelato un processo lungo, poiché ho dovuto rodare la frizione ancora durante le qualifiche. Ho guidato con prudenza e non troppo velocemente per finire le qualifiche in terza posizione. Data la situazione ero soddisfatto del risultato.

Stava iniziando la prima gara e con essa è venuta anche la pioggia. Eravamo tutti nervosi: i piloti, i meccanici e la direzione di gara. La pista era ancora relativamente asciutta, ma dopo il primo giro ha iniziato a piovere più forte, quindi la gara è stata interrotta. Dopo le consultazioni, abbiamo deciso di correre comunque. La maggior parte dei piloti ha scelto pneumatici slick, sperando che il tempo potesse resistere. Anch’io ho optato per le slick e questa si è dimostrata essere la decisione giusta. Sono arrivato secondo, dietro a Jan.

Alcuni minuti prima della seconda gara ha ripreso a piovere. Questa volta abbiamo dovuto darci una mossa e cambiare in fretta e furia le gomme. La pista era bagnata e avevo bisogno di gomme da pioggia. Non vedevo l’ora di fare la mia prima gara bagnata. Per un po’ ero pure primo, ma fino alla bandiera a scacchi Jan è riuscito a superarmi. Tuttavia, sono orgoglioso di me stesso per come ho guidato sul bagnato, dato che Jan ed io abbiamo doppiato tutti gli altri piloti di almeno un giro.

Podio Vransko 2021
Podio.

Questo è quanto. È stato un fine settimana impegnativo, ma conservo anche bei ricordi di questo weekend. Sono soddisfatto di non aver mollato mai. Sono le nostre decisioni a defininire chi siamo e penso che dopo questo fine settimana sia chiaro a tutti chi sono io.

Passate un bellissimo settembre, io attendo la gara di Ortona che si svolgerà nella seconda metà di questo mese!

(Questa è l’anteprima dell’articolo che verra’ pubblicato in lingua slovena sul sito della rivista Študent.)