CIV Minimoto 2021 – Cremona Circuit

Cremona circuit

Con l’ultima gara, svoltasi il 16 – 17 ottobre sul Cremona Circuit, si conclude anche la stagione 2021 del CIV Junior Minimoto. In questa prima stagione al CIV ho centrato tutti gli obiettivi che mi sono prefissato prima dell’inizio della stagione: superare in gara Yari Bertini e non finire la stagione all’ultimo posto.

Circuito di Cremona, questo ignoto …

Di solito comincio le gare con un handicap sin dall’inizio, dato che gli altri piloti conoscono già i circuiti su cui gareggiamo. Questa volta però non è stato così. Il Cremona Circuit ha preso il posto del ben noto Adria International Raceway, poiché qui si svolgeva la finale per i go-kart, la IAME World Final. I piloti abbiamo quindi avuto modo di conoscere la pista tutti nello stesso momento.

Il circuito mi è piaciuto molto. La pista è veloce ed è molto importante che il pilota abbia una buona percorrenza.

Cremona circuit 1

Prove libere e un’entrata fatale in pista

La sessione di prove libere si è svolta senza fatti degni di nota o brutte cadute. Ma voglio raccontarvi cos’è successo sabato, durante le prove libere della categoria Junior. È stato investito un coniglietto che è entrato in pista. Ho letto che i conigli sono visitatori abbastanza assidui di questo circuito. Comunque mi è dispiaciuto che il batuffolino sia finito sotto le ruote di una minimoto.

Ma vediamo come abbiamo vissuto le prove noi piloti. Già venerdì ci siamo subito resi conto che la partenza su questa pista potrebbe essere problematica. La prima curva, infatti, era molto stretta e molto vicina alla linea di partenza. I commissari già al briefing ci hanno avvertito di partire usando la testa, perché in caso di collisione avrebbero esposto la bandiera rossa subito dopo la partenza. Tutti i piloti di tutte le categorie abbiamo seguito le loro indicazioni e alla fin fine, questo fine settimana non ci sono stati incidenti gravi.

Cremona circuit 2

Domenica, la gara

Questa volta warm up è stato piuttosto freddino, se posso usare un gioco di parole. La temperatura dell’aria, come quella dell’asfalto, era abbastanza bassa, quindi non abbiamo guidato velocissimo.

Le condizioni sono cambiate per la gara. Io come al solito sono partito male e ho perso il vantaggio che mi ero guadagnato in qualifica. Ho dunque provato più volte a superare Yari in G1, ma non ci sono riuscito. Nella G2, invece, l’ho superato a metà gara e non gli ho più permesso di sorpassarmi.

Come vi ho raccontato già all’inizio, per me era importante superare Yari. Ci conosciamo da un po’ di tempo. Nel corso degli anni, Yari mi ha sempre spiegato dove sbagliavo e come dovevo guidare, quindi il fatto di superarlo era importante per me.

A Cremona sono arrivato sesto a fine giornata e ho anche realizzato il miglior tempo di tutti i piloti sloveni in gara.

Cremona circuit 3

Come ce la siamo cavata i piloti sloveni al CIV?

PILOTACATEGORIACLASSIFICA DI GIORNATAMIGLIOR TEMPO
Tristan RupelliJunior B1647.207 s
Tadej Maver GuštinOpen A644.362 s
Jan PoropatOpen B444.453 s
PILOTACATEGORIACLASSIFICA FINALE 2021
Tristan RupelliJunior B23
Tadej Maver GuštinOpen A7
Jan PoropatOpen B8
Cremona circuit 4

Si è così conclusa anche l’ultima gara della stagione 2021. Quest’anno in Italia ho corso anche sui circuiti La Scintilla, Xbikes e Circuito Internazionale d’Abruzzo. Se tiro le somme, sono soddisfatto. Per me il CIV è stata sicuramente un’esperienza preziosa, sia per il pilota che per la persona. Il CIV è il campionato minimoto più difficile e non è un caso che la maggior parte dei campioni europei corre anche al CIV. Un’altra cosa che mi piace molto è che al CIV tutti i piloti siamo siamo uguali – non importa se sei italiano, sloveno, ceco o di un’altra nazionalità. Quando non si è in pista, quando ci si ritrova nel paddock, siamo tutti amici, tutti uguali.

Michele, Lucchino, Emanuele, Ciotola, Mattia, Yari, Riki, Antonio, Flavio, Jan, Leo, Manuel, Maty, Miki, Sasà (e sicuramente avrò dimenticato qualcuno), ci vediamo l’anno prossimo in pista! ????

Torna su