Come regolare la frizione?

Come regolare la frizione? Facile, anche se probabilmente a questa domanda avrete ricevuto tante risposte quante sono le persone a cui avete posto questa domanda. Qualcuno vi dirà di impostarla a 8.000 giri, un altro a 8.500 giri. Un terzo forse vi dirà che essendo vostro figlio un principiante è meglio regolarla a 5.000 giri. Quindi non avete le idee chiare e state ancora cercando l’impostazione giusta. Vediamo come possiamo aiutarvi:
Kako nastavimo sklopko?

Si comincia con la teoria…

La curva di potenza di un motore a combustione interna è tale che inizialmente la potenza aumenta con i giri. Ogni scoppio, infatti, genera una certa potenza e maggiore è il numero degli scoppi in un periodo di tempo, maggiore è la potenza. Tuttavia c’è un problema. Più alto è il numero di giri, minore è il tempo che il cilindro ha per riempirsi di carburante. Quindi più alto è il numero di giri, meno potente è lo scoppio, dato che il cilindro non è completamente pieno. Questa è la ragione per cui la potenza inizia a diminuire a un certo numero di giri. Di conseguenza il pilota può sfruttare solo uno specifico numero di giri, quello ottimale. La frizione va quindi regolata in modo che il pilota possa sfruttare questi giri.


Frizione alta

Se si imposta la frizione alta, il motore sarà più scattante (la frizione si innesta a una potenza maggiore). Questa impostazione è ottimale per le uscite dalle curve e la partenza. Tuttavia dovete tenere in considerazione che il motore con la frizione alta ha una portata di utilizzo minore rispetto al numero massimo di giri. Inoltre, la frizione alta genera anche uno scoppio maggiore quando si innesta. Di conseguenza, il pilota deve sapere come tenere il motore. Una frizione troppo alta causerà problemi al pilota, poiché il motore sarà troppo aggressivo e quindi risulterà ingestibile.


E frizione bassa

È vero il contrario per quanto riguarda la frizione bassa. Quando la frizione viene innestata, il motore non ha ancora abbastanza potenza per accelerare rapidamente. Pertanto, l’accelerazione è più dolce e più facile da gestire, ma con questa impostazione si perde del tempo prezioso in gara. Il motore, infatti, ha bisogno di molto più tempo per cominciare a tirare.


Cosa influisce sull’impostazione?

La decisione finale su come impostare la frizione non è facile. Dipende dal motore, dalla pista, dal tempo, dal pilota e da come questo si trovi con l’impostazione. Possiamo dirvi la nostra esperienza con i motori ad aria e ad acqua: abbiamo sempre impostato la frizione tra gli 8.500 e i 9.500 giri al minuto.
Sullo stesso motore, a seconda della situazione, l’impostazione della frizione può variare dai 200 ai 300 giri al minuto o anche di più. Dipende dalla pista (qui il pilota deve dire la sua) e dal tempo. E ricordatevi che con la pioggia è meglio impostare la frizione più bassa. Potere impostarla anche fino a 400 giri al minuto più bassa del solito.
Naturalmente le impostazioni cambiano quando si cambia il motore. Con il nuovo motore, tutte le impostazioni dovranno essere riscoperte.


Quindi… come regolare la frizione?

Vi consigliamo di chiedere al produttore del motore l’impostazione di base e adattarla alla pista e allo stile di guida del pilota. E ricordatevi che l’esperienza è il nome che diamo agli errori. 😉


Se volete saperne di più sulla curva di potenza, vi consigliamo di guardare il video Key Feature of an engine’s Power Curve explained.


Torna su